venerdì 10 febbraio 2017

Impressioni



Voglia di andarsene via,mollare tutto senza girarsi,lasciarsi tutto alle spalle.Togliersi di dosso quel senso di malessere e di peso,di inutilità che persone vicino a te,ti fanno sentire.....
Poter rinegoziare la propria condizione,avere la possibilità,la disponibilità di poterlo fare.
Ma oramai,queste cose non ci sono più,e allora ti rammarichi e capisci che sei fermo,immobile,almeno fino a quando un nuovo spiraglio di luce:torni ad illuminarti!
Fanculo!

lunedì 6 febbraio 2017

6 febbraio 2015

Siamo abituati troppo bene,viviamo comodamente e non sopportiamo più le rinunce.
È bastata una nevicata per demolire ogni certezza.
La neve,ha coperto tutto di bianco,rompendo rami,alberi con il suo peso;Il mio giardino è devastato,i cipressi piegati,quasi a terra,il bellissimo sughero sardo,spaccato a metà ,l'ultimo sdraiato a terra! Manca la corrente il tutta la zona,non puoi usare  l'acqua calda per farti la doccia,il riscaldamento non funzione,perché senza energia la caldaia non funziona.
La stufa a pellets è ferma,perché anche lei,è alimentata dalla corrente.
Internet: neanche a parlarne; disagi su disagi.
Scrivo con matita e foglio questo post,per non scordarmi niente,poi lo trasferirò sulla mia pagina.
E ci si accorge che si è tornati un poco indietro.....
Alla fine anni 50, quando bambino,tutto questo era la norma! Il freddo,l'assenza di caloriferi,ma solo la buona e vecchia stufa a legna,con i cerchi per posare le pentole sul fuoco,con gli sportelli per la cenere ed il forno per cuocere,la piccola caldaia scalda acqua incorporata a fianco,il tubo per il fumo al quale vi erano attaccati del raggi di ferro orientabili per appendere piccole cose ad asciugare.
Il lavandino in pietra con l'acqua solo fredda.
Il "cesso" su ogni piano in comune. Il bagno inteso come pulizia personale,era un mastello in metallo che si riempiva d'acqua riscaldata sulla stufa,è una volta alla settimana ci si faceva il bagnetto.Per fortuna non durò molto quel sistema!
Tutto questo,per dire che alle prime difficoltà ci sentiamo persi,incapaci di reagire.
Mentre invece,si dovrebbe capire che nella vita non tutto è per sempre,e che la maggior parte della gente nel mondo vive ancora così ed anche peggio,con molto meno.

Quindi se capita e quando capita di essere in  difficolta' con disagi ai quali non siamo più abituati: prendiamola serenamente,perché infondo,siamo molto fortunati!